Le competenze più richieste

5 cose da valorizzare in uno stage

Scritto da InfoJobs

Hai l’opportunità di svolgere uno stage? Chiediti se la stai affrontando e valorizzando nel migliore dei modi.

In un mondo del lavoro parco di occasioni, lo stage deve essere affrontato come una meravigliosa opportunità per imparare e maturare esperienza.
Qualche mese di tirocinio non è mai sufficiente per imparare un mestiere, ma questo periodo può essere prezioso per acquisire alcune soft skill, osservare e imparare i migliori comportamenti da attivare in azienda.

Ricordati che, soprattutto se sei un giovane senza o con poca esperienza, il mondo del lavoro ti sceglierà per l’affidabilità che dimostri facendo emergere e mettendo in pratica le tue soft skill e i tuoi comportamenti; ciò farà la differenza nelle valutazioni a fine stage o in qualsiasi colloquio di lavoro.

Ecco alcuni utili consigli:

  1. Allenati ad essere disciplinato
    Inizia con l’arrivare in orario e rispettare orari e scadenze delle tue attività. Sempre. Osserva cosa fanno i colleghi con più esperienza per gestire bene il tempo. Osserva i problemi causati al team quando una scadenza non viene rispettata o quando una riunione inizia o termina in ritardo. L’osservazione degli altri è importante per prendere consapevolezza dei comportamenti di successo ed evitare di replicare quelli meno virtuosi.
  2. Divertiti a imparare tutto ciò che puoi
    Non focalizzarti solo sulla tua attività, sul tuo compitino, ma osserva, domanda, prendi appunti anche su tutto ciò che riesci a cogliere delle attività degli altri colleghi. Il tuo obiettivo deve essere quello di apprendere quanto più possibile come funziona un’azienda. Nel modo più ampio e dettagliato. L’aver compreso l’attività di un collega ti potrà essere molto utile più avanti in un tuo nuovo ruolo oppure per fare un “figurone” al prossimo colloquio di lavoro.
  3. Renditi disponibile
    Si, è vero, hai la palestra o l’aperitivo con gli amici al termine dell’orario del tuo stage. Ma se hai la possibilità di metterti a disposizione per dare una mano in una attività di un collega a fine giornata, approfittane! Potrai imparare qualcosa di nuovo. I momenti di chiusura di una scadenza, di un progetto, sono molto preziosi perché potrai vedere come reagiscono le singole persone alle pressioni e imparare molto in termini di cosa fare e cosa non fare, e di comportamenti, vale a dire, di come essere.
  4. Prova senso di appartenenza
    Anche se sei uno stagista, non sentirti l’ultima ruota del carro ma prova anche tu a sentirti fondamentale e parte del team. Mostra interesse, passione, curiosità per tutto ciò che fa l’azienda o almeno il team della funzione aziendale in cui lavori.  Il senso di appartenenza è uno stato mentale che aiuta a vivere con passione, positività e senso di empowerment tutto ciò che fai, facilitandoti nell’imparare molto e mostrandoti, agli occhi di chi ti valuterà al termine dello stage, uno di noi.
  5. Agisci con senso di responsabilità
    Cerca sempre di essere consapevole di quelle che sono le aspettative delle persone che ti stanno attorno riguardo il tuo ruolo e i tuoi risultati. Impara a rispondere delle conseguenze e degli effetti delle tue azioni sui tuoi risultati e su quelli del team. Impara a comprendere bene gli obiettivi, a pianificare e programmare le azioni, a verificare e rettificare. E se sbagli, non accusare gli altri ma ammetti l’errore e impara dall’errore stesso. È il senso di responsabilità che ti rende affidabile agli occhi di chi ti valuterà durante lo stage o al prossimo colloquio di lavoro.

In collaborazione con Antonio Messina, Presidente ed Executive Trainer & ConsultantHara Risorse Umane

2 Commenti

Lascia un commento