La ricerca di lavoro

Vuoi un nuovo lavoro? Pensa positivo

La fine di un anno e l’inizio di  nuovo sono da sempre momenti di bilanci e di pianificazione.
In questo periodo si concentrano consuntivi del passato e si fanno tanti buoni propositi per il futuro. Fra questi ultimi, per molte persone potrebbe esserci la ricerca di un lavoro o di un nuovo lavoro.

Ecco alcuni consigli per affrontare la ricerca del lavoro con metodo e positività.

  • Hai scelto un buon momento
    L’inizio dell’anno infatti è un periodo in cui le aziende iniziano a utilizzare il budget a loro disposizione, riprendendo a investire anche sull’inserimento di nuove persone. Ecco che si aprono le vacancy ed escono nuovi annunci di ricerca di persone. Apri gli occhi e verifica cosa si muove tra le nuove opportunità di lavoro.
  • Dedica il tempo necessario
    Si dice che cercare un lavoro sia un lavoro.  Io penso sia vero, soprattutto se stai cercando di inserirti o reinserirti nel mondo del lavoro.  Occorre dedicare il tempo necessario, agire con metodo e sistematicità, pianificando e programmando, verificando e correggendo tutte le azioni da fare.Pensa come se stessi svolgendo un lavoro vero e dedicati a questa occupazione anche full-time (il classico orario d’ufficio: 9:00 -17:00).
  • Considera il valore del network
    Siamo in Italia e le relazioni umane ancora contano. Anche a distanza. Non sottovalutare la potenza del networking, non solo a livello social media ma anche e soprattutto con la costruzione di relazioni personali. Frequenta gli ambienti vicino alla tua professionalità ma anche tutte le altre occasioni che ti si presentano di conoscere persone.
    Ricordati, puoi trovare il consiglio migliore in ogni occasione di incontro, anche virtuale.
  • Focalizzati su ciò che puoi fare meglio
    Se stai cercando lavoro già da un po’ di tempo, cerca di capire cosa ha funzionato e cosa ha prodotto meno risultati nelle azioni che hai svolto fino a oggi. Verifica cosa puoi migliorare: rivedere il tuo profilo social, riscrivere meglio il tuo CV, magari facendoti aiutare da qualcuno esperto, affidarti a un coach per allenarti nell’essere efficace quando svolgi i colloqui di lavoro, crearti un website personale, aprire un blog. D’altra parte, se stessi svolgendo un’attività lavorativa cercheresti probabilmente una qualità continua nelle tue azioni e nei tuoi strumenti. A volte bastano pochi miglioramenti per ottenere risultati sorprendenti.
  • Pensa positivo e non pensare solo alla ricerca del lavoro
    Non è uno slogan. Di solito, quando crediamo in qualcosa poi la realizziamo.  Il segreto è quindi essere prima di tutto convinti che troveremo il lavoro che fa per noi, senza abbatterci di fronte agli ostacoli In questo modo avremo più energia, più entusiasmo e proattività, e la trasmetteremo anche ai nostri interlocutori, sorprendendoli positivamente.  Inoltre, un altro segreto è non avere il “chiodo fisso” del dover cercare lavoro. Dedicate alla ricerca il tempo necessario, come detto, ma poi pensate a svagarvi e a svolgere la vostra vita nel modo più normale possibile, compatibilmente con le vostre necessità economiche. La magia della vita spesso ci apre la strada e ci fa trovare le soluzioni quando abbiamo un animo positivo e sereno.Sei pronto per il tuo nuovo lavoro?

In collaborazione con Antonio Messina, Presidente ed Executive Trainer & ConsultantHara Risorse Umane

 

  • Ho letto articolo, e ho letto anche i consigli per chi cerca lavoro dopo i 40 anni.
    Io mi ritengo una persona dinamica e disposta a cambiare….nella mia vita ho svolto diversi lavori.
    Prima di diventare impiegata, ho fatto anche operaia e barista….il lavoro non mi spaventa.
    Sono disposta anche a ritornare a fare l’operaia….il problema che le aziende leggendo il mio CV non mi ritengono idonea a fare operaia e donna delle pulizie…..sono forse destinata a non lavorare più?….questa cosa mi spaventa

    • Ciao Nico, l’esperienza deve essere considerata un valore aggiunto, un punto di forza. Buona giornata e grazie per il tuo contributo.

    • Salve!anche a me succede così..io sto cercando nel settore pulizie,ho mandato un po’ di messaggi ma probabilmente vedendo che non ce l’ho come esperienza non mi chiama nessuno!

  • Ho letto con molto interesse questo articolo che devo dire infonde molta positività.
    Ho però una domanda che rivolgo a voi recruiter: come valutate una persona che ha deciso di lasciare il suo vecchio lavoro senza avere un’altra alternativa?
    In fase di screening dei curricula e a parità di esperienza/background tra i candidati si preferisce contattare prima chi attualmente lavora rispetto a chi non lavora?

    Grazie

    • Buongiorno e grazie per il tuo contributo. Per rispondere alla tua domanda, ogni situazione è a sé, l’importante è che ogni scelta sia adeguatamente motivata: i cambi di ruolo, di azienda e anche le pause. Buona settimana

    • Ciao Oumarou, trovi qui tutte le offerte presenti su InfoJobs. Buona giornata

  • Buongiorno, visto che sono una persona positiva concordo con il vostro pensiero.
    Io cerco lavoro a 50 anni per migliorare.

    • Buongiorno Paola, l’atteggiamento positivo è decisivo nella ricerca del lavoro. Qui puoi trovare alcuni consigli per chi ha già una certa esperienza e vuole cambiare percorso lavorativo.

Lascia un commento

Il commento è stato inviato con successo.
Sarà pubblicato dopo la revisione del Team di InfoJobs.
Si è verificato un errore durante l'invio del commento.
Si prega di riprovare.

Articoli Correlati