Il CV efficace

Lettera di presentazione

Scritto da InfoJobs

Ci sono due scuole di pensiero all’interno del mondo delle Risorse Umane in merito alla lettera di presentazione o “cover letter”: chi la “richiede” e ritiene che possa aggiungere informazioni importanti in merito al candidato e chi, al contrario, la considera un elemento aggiuntivo ma non essenziale.

Noi apparteniamo alla prima categoria, purché venga scritta seguendo queste semplici regole.

1 – Focus (o “be focused”)

È fondamentale dedicare il giusto tempo alla creazione della cover letter.
Curarla in ogni suo aspetto potrebbe incidere positivamente sulla valutazione del tuo profilo professionale.
Concentrati e prenditi un po’ di tempo per fare il punto sulla tua situazione lavorativa, dove sei arrivato e dove sei diretto. Stabilisci o ristabilisci priorità e obiettivi e come raggiungerli.
Tutto ciò è fondamentale per poter creare una cover letter efficace.

2 – Raccolta delle informazioni

La premessa importante è che la lettera di presentazione deve essere personalizzata in relazione al ruolo e al contesto lavorativo al quale ti stai rivolgendo. Infatti, prima di buttarti a capofitto nella scrittura, è fondamentale approfondire il contesto lavorativo per il quale stai inviando la tua candidatura, sia che si tratti di un’azienda o di uno studio o di un’associazione/ente, nonché il settore, il business di riferimento, i dati economici (es: fatturato), la vision, i valori e la cultura, etc. Infine, assicurati di possedere le competenze richieste dalla posizione aperta leggendo dettagliatamente l’annuncio.

3 – Scrittura

La miglior cover letter è breve (non più lunga di metà pagina), concreta e contiene, come messaggio principale, cosa puoi offrire, ossia il valore aggiunto, in termini professionali, che vorresti portare alla realtà per la quale ti stai candidando. Oltre a descrivere le tue soft skills, presenta risultati concreti (es: obiettivi lavorativi raggiunti in passato) citando 2/3 esempi per spiegare al recruiter perché pensi di essere la persona giusta per quel ruolo. Nel fare tutto ciò accertati sempre di non ripetere informazioni “ridondanti” in quanto già indicate nel CV.

On focus: i recruiter interpretano la lettera di presentazione anche come una “lettera di motivazione”, questo perché non solo devi assicurarti di “catturare la loro attenzione”, ma devi far trasparire la tua motivazione per quel ruolo cercando di trasmetterla con chiarezza e concretezza. Non tralasciare informazioni importanti come l’essere percettore/trice di disoccupazione, la tua disponibilità alla mobilità (trasferte/trasferimenti), i tuoi recapiti principali per poter essere facilmente ricontattato.

Infine, adotta il giusto “tone of voice”: cortesia, disponibilità e apertura sono sempre tre elementi chiave per colpire positivamente il nostro interlocutore!

E ora è il momento di vedere le offerte del giorno. Sei pronto?

28 Commenti

  • Salve, mi presento sono Abraham ho 23 anni, attualmente sono disoccupata , sto cercando lavoro ho lavorato parecchi anni magazziniere cellista. Carrellista grazie

    • Buongiorno Barbara, anche una candidatura super qualificata può essere considerata non in linea dal selezionatore.
      Il consiglio è di rispondere solo agli annunci realmente conformi al proprio profilo. Buona giornata e grazie per il tuo commento.

      • Sono Sergio, sono d’accordo con Infojobs.
        MA: ATTENZIONE!!!!!!!
        Ho risposto ad un annuncio come MANUTENTORE, ok dall’agenzia a pieni voti.
        Convocato subito dall’azienda cliente cercavano invece un profilo molto più basso (ma comunque non si sono risparmiati di farmi i complimenti per un CV vario ed articolato) e come INSTALLATORE.
        Contattata l’agenzia per dare risposta del risultato ottenuto, ho capito che il selezionatore (probabilmente alle prime armi) non sapeva della differenza, ma non gliene ho fatto una colpa, tutti possono sbagliare.
        Quello che voglio dire, mi pare che venga da sé. Saluti.

    • Buongiorno! sono Giusi ho 46 anni, anche io mi sono candidata a numerosissimi annunci ma anche quando ero perfettamente in linea con i requisiti richiesti nessuno mi ha mai… contattata!! Nn capisco. Mando CV mando lettera di presentazione ho parecchi anni di esperienza come operaia ma nulla!!! Esiste l’agenzia????

  • Salve, sono Sergio e per quanto riguarda la lettera di presentazione sono d’accordo che ci vuole, ma dipende dalla cultura e dall’esperienza di chi la legge. Sotto l’aspetto pratico funziona sempre meglio il: di’ che ti mando io… ma si vuole digitalizzare anche le assunzioni. Ho degli amici che scrivono benissimo, ma non li assumerei mai. Tuttalpiù li porto al bar e se non rompono nulla, pago io. Grazie, spero che qualcuno abbia capito cosa intendo.

  • Buonasera, mi presento sono Maura ho 55 anni, attualmente sono disoccupata e percepisco la NASPI, sto cercando lavoro ho lavorato parecchi anni come addetta alle vendite.
    Grazie.

  • Sinceramente penso che la lettera di presentazione serva a poco, per non dire a nulla. Penso che l’unica lettera di presentazione efficiente sia il Cv aggiornato.
    Personalmente penso anche che nei website delle agenzie interinali in cui un “candidato” e costretto ad iscriversi, egli dovrebbe avere semplicemente la possibilità di poter caricare il CV aggiornato in formato pdf senza troppe richieste di compilazioni di moduli che spesso servono a carpire informazioni con il solo scopo di mandare ad esso pubblicità. Inoltre ritengo il fatto che su un importante portale quale infojob non sia possibile per un candidato caricare semplicemente un CV in pdf da subito visibile alle aziende, sia una grandissima “cavolata”. Certo questa è solo una mia opinione.

Lascia un commento