L'osservatorio di InfoJobs

Le 5 cose che hai amato o odiato dello smart working

Oggi entriamo ufficialmente nella fase 2 di questo strano periodo di lockdown e molti di noi torneranno alla routine lavorativa, sebbene con modalità differenti.
Ma cosa ci resterà di questo periodo lontano dal lavoro? Lo abbiamo chiesto a voi in una survey dedicata. Ecco la vostra classifica:

Le 5 cose che ci sono piaciute di più

  1. Risparmio di tempo per spostamenti casa-ufficio 
  2. Flessibilità di orari 
  3. Possibilità di gestire insieme esigenze personali e lavorative
  4. Niente distrazioni
  5. Videocall in sostituzione dei meeting in presenza

Le 5 cose che ci sono mancate di più

  1. La socialità del luogo di lavoro e il confronto quotidiano con i colleghi
  2. La comodità della propria postazione
  3. Il piacere di prepararsi alla giornata con outfit e make-up
  4. Una chiacchierata con i colleghi, i clienti e i fornitori 
  5. La pausa caffè o il pranzo con i colleghi

Sul canale Instagram di InfoJobs vi abbiamo chiesto di completare questa frase: “Lo smart working è …” ed ecco alcune delle vostre risposte:

Non fate casino che ho una call
Il futuro
Lavatrici e libertà
Il male
Top
Lavoro ma comodo
Vivere in ufficio

Se volete potete lavorare da casa, per sempre” ha detto Jack Dorsey, AD di Twitter
Per alcuni è un sogno che potrebbe diventare realtà.
Ma c’è anche chi dice no grazie.
E tu cosa dici?

Ora è il momento di vedere le offerte del giorno. Sei pronto?

Photo by Sereja Ris on Unsplash

  • Il commento che vi ho lasciato sullo swo non vi è piaciuto. Pazienza. Lo swo piace alla metà dei partecipanti. Se poi è swo obbligatorio piace ancora meno. Occorre poi riformate la legge sugli stagisti che lo smartworking non lo possono fare. E neanche il tutor assegnato puo fare swo.

  • Lo smartworking nelle piccole realtà si traduce in sfruttamento e truffa. Siccome lavori da casa, non è considerato lavoro e quindi non viene retribuito. Purtroppo sarebbe un bello strumento ma c’è sempre chi si deve approfittare delle situazioni.

    • Buongiorno Valentina, in che senso lo smart working non viene considerato lavoro? Grazie per il tuo contributo

Lascia un commento

Errore durante l'invio del commento.

Articoli Correlati