Come trovare lavoro

Cercare lavoro a 40 anni

Scritto da InfoJobs

Qualunque sia il motivo, cercare lavoro dopo i 40 anni è diverso che farlo a 20 e comporta logiche e dinamiche differenti.

Valorizza la tua esperienza
La ricerca del lavoro solitamente coinvolge fasce d’età giovani, ma non ci si deve scoraggiare; il profilo senior è totalmente differente da quello junior e non vi è, quindi, competizione diretta. Le aziende sono sempre alla ricerca di risorse con esperienza: senior non significa antiquato, significa esperto.

Aggiornati
Ciò che spesso scoraggia le aziende ad assumere persone che hanno avuto esperienze lavorative passate è la mancanza di aggiornamenti. È dunque molto importante tenere gli occhi ben aperti sulle ultime novità del mercato, iscriversi a corsi di formazione e di aggiornamento per dimostrare nel corso dei colloqui di essere curiosi e ben disposti nei confronti delle novità. Oggi il mondo del lavoro è in costante evoluzione: dimostra di essere al passo con i tempi e di non esser rimasto indietro.

Rinnovati
Non sempre è necessario cercare una mansione perfettamente in linea con le precedenti esperienze. La capacità di saper volgere le conoscenze accumulate negli anni a proprio favore è generalmente considerata una solida dimostrazione di apertura mentale. Spesso ci si ritrova a passare buona parte della propria vita lavorativa ad accontentarsi di un lavoro che non soddisfa pienamente. Quale momento migliore per inventarsi una nuova professionalità, forti dell’esperienza accumulata sul campo?

Sii flessibile
I giovani vengono ricercati dalle aziende per la loro flessibilità e dinamicità. Senza entrare direttamente in competizione con i profili junior, è importante cercare di dimostrare che queste caratteristiche non sono appannaggio solo dei giovani. La disponibilità di tempo non è tutto, spesso si tratta semplicemente di saper organizzare il proprio lavoro, capacità che si acquisisce soprattutto con l’esperienza.

13 Commenti

  • Salve, mi chiamo Vania, ho 41 anni nella mia vita lavorativa ho sempre dovuto ricominciare da zero ogni volta, adesso è dal 2011 che cerco lavoro, purtroppo mi scontro con una realtà dove purtroppo le esperienze fatte non contano di fronte agli incentivi nell’assunzione di una persona giovane. Alle volte mi è anche stato detto. Spero di riuscire a trovare presto lavoro.

    • Grazie Vania per la tua testimonianza. L’esperienza è sempre un valore aggiunto, anche se a volte non viene apprezzata a dovere. Buona giornata

  • Buongiorno, sono Claudio 52 anni.
    Devo premettere che non sono alla ricerca di lavoro perchè disoccupato, ma solamente perchè ho voglia di rinnovarmi.
    Fino a 48/49 anni di età, qualche colloquio l’ho fatto, passati i 50 niente, basta.
    La domanda sorge spontanea: esiste un tetto nella ricerca di un lavoro ( esempio 50 anni ), dopo di che si viene automaticamente scartati ?

    Grazie 1000
    Caludio

    • Ciao Claudio, l’età a volte è considerato un ostacolo a volte una ricchezza. Dipende sempre dal tipo di ruolo vacante, di contratto offerto e anche da chi si occupa della selezione. Non esiste un tetto, perché a 50, 60 anni e anche dopo ci sono persone come te che amano rinnovarsi e l’esperienza è spesso richiesta e gradita. Grazie veramente per il tuo contributo

  • Sono ormai 7 lunghi anni che sono disoccupata, da subito mi sono candidata a centinaia di annunci, tanto più che era diventato proprio un lavoro.
    Ho frequentato anche un paio di centri d’orientamento lavoro e corsi dove mi è stato anche corretto il modo di presentare c.v….siete bravi a parlare: mi sono sempre adeguata ed o imparato sul campo diverse mansioni, anche le più umili.
    Mi sono sentita dire che ho fatto troppi lavori e che mi dovevo specializzare solo su uno. Qualche volta, ma raramente, sono stata presa in considerazione e poi automaticamente scartata. Le scuse sono: o l’età, o la poca esperienza sul campo (quando uno può benissimo avere esperienza decennale al domicilio) o altro.
    Ho una figlia che tra 15 g. Purtroppo si troverà a spasso anche lei poiché dove sta facendo brevi tirocini, chiuderanno. A lei cosa verrà detto: che ha poca esperienza. Bene allora ditemi dove sbaglio. Saluti Paola

    • Ciao Paola, intanto grazie per aver condiviso la tua esperienza. Mettersi in gioco è sicuramente la tattica più efficace. Tuttavia siete voi a conoscervi meglio di tutti, a sapere i punti di forza e di debolezza. L’importante è riuscire a tradurre queste skill nel modo giusto nel CV in base all’offerta e al tipo di azienda, dando enfasi ad alcune competenze che sono richieste per la mansione. Buona giornata

  • I profili senior non dovrebbero essere in competizione con i giovani ma spesso le aziende , arrivate alla scelta finale , scartano i senior perché considerati costosi non considerando che “addestrare” o inserire un giovane con poca esperienza non significa automaticamente risparmiare .

      • Sono anni che utilizzo info Jobs. … strano,ma non sono stata mai contattata. Ho una laurea ed ho risposto anche ad annunci non in linea con i miei studi,tipo operatori di linea,segretariato ecc. ….. mah che dire….

        • Ciao Barbara, anche essere troppo skillati per un ruolo è controproducente. È importante rispondere agli annunci realmente in linea con l’offerta e avere un Cv efficace e aggiornato: ecco qualche consiglio. Grazie per il tuo contributo

Lascia un commento