Al top sul lavoro

In the summertime: cosa mangiare al lavoro?

Scritto da InfoJobs

Il caldo e i differenti ritmi di vita che la bella stagione richiedono una pausa pranzo appropriata per coniugare al meglio produttività e buona salute.
Le giornate si allungano, le mattinate uggiose tipiche dell’inverno diventano sempre più rare, il sole illumina i nostri balconi e le nostre finestre e gli alberi sono in fiore, ci sentiamo più allegri e “leggeri”. Tutto molto bello, ma con l’estate arriva anche la rinnovata necessità di nutrirsi adeguatamente. Quali sono i dettami da seguire in ufficio per una buona alimentazione e una salute ottimale in primavera e in estate?

Ecco 3 consigli per la tua alimentazione:
1. Resta sempre idratato
La disidratazione è uno dei rischi maggiori per la nostra salute, specialmente quando arriva il caldo. In ufficio, presi dalle nostre occupazioni, è facile trascurare l’importanza di un’idratazione adeguata, con risultati poco salutari.
È buona norma assumere molti liquidi durante le ore lavorative, anche perché la disidratazione, seppure in forma lieve, tende a rendere difficile persino la più semplice routine lavorativa.

Bevi tra i 1200 e i 2000 ml di acqua al giorno: quando la temperatura e l’umidità sono elevate bisogna introdurre molta acqua che, come è noto, è anche ricca di sali minerali, fondamentali  per l’organismo.
Bevi acqua a temperatura ambiente: la tentazione di  bere acqua molta fredda è forte nelle giornate caldo, ma è un’abitudine poco salutare, soprattutto per l’apparato digerente. Inoltre, può comportare conseguenze gravi per la salute, come ad esempio le congestioni.
Non eccedere con le altre bevande: il consumo di caffè, té freddo, bevande energetiche, bibite zuccherate e/o gassate.
Bevi poco durante la pausa pranzo: renderesti più difficoltosa la digestione, appesantendo il corpo e la mente per le successive ore lavorative. Bevi molta acqua, ma prima e dopo i pasti.

2. Porta molta frutta in ufficio. E mangiala!

Uno spuntino con un frutto durante la pausa è il miglior modo per “spezzare la giornata lavorativa” in maniera sana.
La frutta, soprattutto in estate, dovrebbe essere consumata in grandi quantità: contiene molti liquidi e sali minerali, è ricca di vitamine e contrasta la disidratazione. Portane sempre un po’ con te, preferibilmente  di stagione.

3. Non appesantirti in pausa pranzo
Con il caldo, i processi digestivi rallentano: per questo motivo, dovrai evitare il più possibile i cibi fritti e ricchi di grassi, se non vuoi spendere le ore pomeridiane a lottare contro il senso di pesantezza e la sonnolenza.
Prediligi le verdure, il pesce e la carne bianca: sono alimenti facilmente digeribili e leggeri. Inoltre la verdura, come la frutta, è ricca di acqua e sali minerali e dunque è un’ottima fonte di idratazione.

In collaborazione con la redazione di MioDottore.it

Lascia un commento