Cosa fare dopo il diploma?

Cosa fare dopo il diploma?

Consigli per una scelta consapevole.

26 Lug, 2016
2.526 views

Il passaggio dal mondo della scuola al mondo del lavoro non è mai stato semplice per i giovani in Italia: oggi, forse, è ancora più complesso e bisogna tirare fuori tutte le proprie capacità organizzative e l’entusiasmo e la fiducia per conquistarsi il proprio futuro.

Ma quali scelte fare? Di seguito alcuni consigli che potranno aiutarti a scegliere la tua strada.

Informati e tieniti aggiornato.
È importante imparare fino dagli ultimi anni delle scuole superiori a pianificare il proprio futuro professionale e soprattutto ad investire su se stessi per essere il più possibile competitivi.
Le iniziative a disposizione dei giovani per orientarsi nelle scelte sono numerose: fiere e convegni di orientamento al lavoro, riviste, libri e siti web specializzati possono essere un valido supporto.

Ascolta te stesso
Continuare a studiare o lavorare? Quale percorso scegliere?  Sono decisioni non facili da prendere.
Come fare la scelta giusta? Ascolta i consigli dei genitori, degli amici, dei parenti e raccogli tutti i preziosi suggerimenti nel tuo “forziere”  ma la scelta devi farla solo con te stesso sapendo cosa vuoi veramente. Prima di tutto dunque è importante conoscersi! Sapere cosa ti piace fare, quali sono i tuoi interessi, le tue passioni. Ci sono diversi modi per arrivare ad avere una conoscenza più approfondita di se stessi e dunque prendere delle decisioni sul proprio futuro più consapevoli.
Se non hai ancora le idee chiare può servirti prendere carta e penna o metterti davanti al pc e rispondere a qualche domanda.

Quali sono i tuoi punti di forza e i tuoi difetti?
La risposta a questa domanda è importante per capire qual è “il profilo della tua personalità” e dunque quali professioni sono più compatibili con il tuo modo di essere e quali meno e quale percorso di studio scegliere. Il venditore ha caratteristiche completamente diverse rispetto al commercialista così come il designer e la segretaria!

Cosa ti piace fare nel tempo libero e quali sono i tuoi interessi?
Non iscriverti ad ingegneria se odi la matematica, anche se in matematica avevi il massimo dei voti. Se sei una persona intelligente e con molti talenti, non scegliere una facoltà che non ti interessa ma che pensi che ti garantirà un lavoro di prestigio: al lavoro passerai la maggior parte delle tue giornate e la tua realizzazione personale e la tua felicità dipenderanno anche da quanto ti troverai bene “nel tuo lavoro”!

Quali sono le tue aspirazioni e i tuoi valori?
Che cosa è importante per te? Che cosa conta dal punto di vista professionale? Essere utile agli altri? Esprimere la tua creatività? È fondamentale che le tue scelte considerino questi aspetti.

Quale lavoro ti piacerebbe fare?
Fai un elenco di professioni, includendo anche lavori di tipo manuale, tecnico o specialistico. Per aiutarti nella scelta usa internet per consultare le offerte di lavoro, ti aiuterà ad ampliare la tua scelta.

In collaborazione con Actl Sportello Stage - sportellostage.it

InfoJobs non controlla preventivamente i commenti che vengono pubblicati in questa sezione. Confidiamo nel rispetto e buonsenso di ciascuno. Vi chiediamo di segnalare a candidati@infojobs.it eventuali commenti inopportuni, che verranno prontamente rimossi.