Vuoi lavorare all’estero?

Vuoi lavorare all’estero?

8 dritte per non farti cogliere impreparato

22 Nov, 2017
478 views

Lavorare all’estero non è solo una bellissima esperienza, ma può essere l'inizio di una carriera internazionale. Non svilupperai solo le capacità linguistiche e le competenze interculturali: tutte le  tue soft skills trarranno beneficio da questa avventura.
Quindi se hai l’opportunità di lavorare all’estero, non esitare! Per prepararti, abbiamo elencato alcuni punti da da considerare, alcune informazioni da ricercare e alcune domande da fare a te stesso.

1. Fai delle ricerche su come è il costo della vita in confronto al tuo stipendio
Una prima cosa importante da considerare sono i soldi. Potresti non sapere esattamente quanto guadagnerai ogni mese, ma devi essere a conoscenza dello stipendio medio del settore e di come si rapporta al costo della vita. È essenziale capire quanti soldi ti rimarranno una volta sostenuti tutti i costi mensili, come tasse, affitto e bollette. Poche cose sono deprimenti quando vivere in un posto meraviglioso ma non essere in grado di potersi permettere niente.
2. Impara tutto sul visto e sui permessi di lavoro
Non importa quanto organizzi e pianifichi, il tuo sogno di lavorare all’estero dipenderà in ultima battuta dal tuo visto o dal tuo permesso di lavoro. Di conseguenza, il primo passo sarà scoprire di quali documenti avrai bisogno per lavorare legalmente in un altro Paese e cosa dovrai fare per ottenerli. È importante anche sapere quanto puoi rimanere in quel Paese e se il permesso è valido solo a seguito di una prestazione lavorativa.
3. Scopri come trovare un posto in cui vivere
Se hai già scelto una città in particolare, fai delle ricerche su come trovare un alloggio. Controlla come si muovono di solito i pendolari e come questo può influire sul tuo budget e sulle tue aspettative.
4. Tieni in considerazione quanto tempo libero avrai a disposizione
Un motivo per cui vai all’estero è probabilmente perchè desideri immergerti in una nuova cultura e avrai bisogno di tempo per farlo. Potrebbe non sembrarti fondamentale all’inizio, ma cerca di capire quante ferie e permessi avrai a disposizione: il monte ore può cambiare considerevolmente da Paese a Paese.
5. Comincia a costruire il tuo network
Costruirsi un network in un altro Paese è una cosa cruciale: fortunatamente puoi usare i social media per creare dei contatti con persone del tuo settore. Chiedere aiuto, consiglio o la propria opinione a qualcuno è sempre un buon modo per iniziare.
6. Impara qualcosa sul Paese dove andrai e sulla sua cultura
Quando ti trovi in vacanza, tutto ti sembra più bello. Non per guastarti la festa, ma vivere in un altro Paese sarà leggermente diverso: ci saranno bollette, tasse e autobus in ritardo. Potresti anche abitare più lontano dalla spiaggia di quanto immaginavi. Non stiamo dicendo che sarà tutto più brutto, vogliamo soltanto che tu sia il più realistico possibile e che non effettui le tue scelte con "occhi da vacanza".
7. Informati su eventuali diploma o certificati
A seconda della tua istruzione, delle tue capacità e della tua esperienza lavorativa, il tuo nuovo Paese potrebbe richiederti un ulteriore diploma di lingua o un certificato. Cerca quali sono i requisiti lavorativi e scopri come, dove e quando puoi ottenere i documenti necessari.
8. Preparati ad affrontare situazioni diverse
Scoprire qualcosa di nuovo, iniziare un nuovo capitolo nella tua vita e allargare i tuoi orizzonti sono alcune delle ragioni per cui vuoi lavorare all’estero . Devi essere però pronto all'eventualità di trovarti di fronte a un piccolo shock culturale, alla nostalgia di casa e ad alcuni perchè ai quali forse non troverai subito una risposta.

A cura di EF Education First.

InfoJobs non controlla preventivamente i commenti che vengono pubblicati in questa sezione. Confidiamo nel rispetto e buonsenso di ciascuno. Vi chiediamo di segnalare a candidati@infojobs.it eventuali commenti inopportuni, che verranno prontamente rimossi.