Il lavoro accessorio

Il lavoro accessorio

I contratti con limite economico.

16 Feb, 2017
1.459 views

Con il lavoro accessorio si è inteso regolamentare quelle prestazioni lavorative non riconducibili alle tipologie contrattuali tipiche del lavoro subordinato o del lavoro autonomo, ma caratterizzate da un limite prettamente economico e dal pagamento attraverso dei voucher

Per contratto di lavoro accessorio si intende l’insieme di prestazioni lavorative che non danno luogo, con riferimento alla totalità dei committenti, a compensi superiori a € 7.000 netti (€ 9.333 lordi) nel corso di un anno civile (dal 1° gennaio al 31 dicembre).

Qualora il committente sia un imprenditore o un professionista le prestazioni di lavoro accessorio rese a suo favore non possono eccedere il limite di € 2.000 nell’anno civile per ciascun lavoratore.

Il Decreto Legislativo n. 81/2015 ha confermato il venire meno della caratteristica dell’occasionalità - già eliminata dal Decreto Legge 76/2013 - e la possibilità che il lavoro accessorio possa essere usato per qualsiasi tipo di attività.

Il lavoro accessorio si utilizza, quindi, in diversi ambiti: agricolo, commerciale, turistico, dei servizi, della Pubblica Amministrazione, rispettando comunque i vincoli di contenimento delle spese di personale previsti dalla normativa di settore, oppure, dai patti di stabilità interni.

Il pagamento della prestazione occasionale di tipo accessorio avviene attraverso i cosiddetti voucher (o buoni lavoro) che garantiscono, oltre alla retribuzione, anche la copertura previdenziale presso l'INPS e quella assicurativa presso l'INAIL. 

In generale, è vietato ricorrere al lavoro accessorio per l’esecuzione di appalti di opere o servizi.

Il contenuto dell’articolo è valido solo e limitatamente ai buoni lavoro già acquistati alla data di entrata in vigore del Decreto Legge stesso (17 marzo 2017) che potranno essere usati fino al 31 dicembre 2017. A far data dal 17 marzo 2017 non è più possibile acquistare nuovi buoni lavoro e, quindi, in attesa dell’intervento futuro del Governo, non esiste una normativa che disciplini il lavoro accessorio.

In collaborazione con Studio Legale Fava www.favalex.it

InfoJobs non controlla preventivamente i commenti che vengono pubblicati in questa sezione. Confidiamo nel rispetto e buonsenso di ciascuno. Vi chiediamo di segnalare a candidati@infojobs.it eventuali commenti inopportuni, che verranno prontamente rimossi.