Foto nel CV: pro e contro

Foto nel CV: pro e contro

Quando inserire la propria foto nel curriculum.

18 Set, 2017
840 views

L’inserimento o meno della foto all’interno del CV è una questione che divide gli esperti del settore. E non solo.
Nei Paesi anglosassoni, dove vigono delle norme molto precise in materia di discriminazione, non è consuetudine includere la foto all’interno del proprio curriculum. Spesso non vengono indicati nemmeno l’anno di nascita, il sesso e la città natale per evitare disparità di trattamento a causa dell’età, del genere e della provenienza geografica.

In altri Paesi Europei, la foto è generalmente gradita, se non addirittura richiesta. Secondo una ricerca di InfoJobs i CV con foto sono 3 volte più visti dai selezionatori che quello che non includono la foto.

Quali regole seguire, quindi?

Ci degli ambiti, quali il mondo del fashion e del luxury, in cui la fotografia è decisamente apprezzata. Anche nel settore retail è spesso consigliato di allegare le foto già nella fase del primo contatto.

Per quanto riguarda gli altri settori non c’è un’opinione prevalente. Per molti HR la foto non è necessaria perché non aggiunge nulla alle informazioni presenti nel CV. Per altri selezionatori, invece, l’immagine completa il profilo e permette di associare meglio il candidato al curriculum.

Non c’è, quindi, un’indicazione univoca in merito all’inserimento della foto nel CV anche se da nostre evidenze è consigliabile inserirla soprattutto se il CV è destinato al territorio italiano.
Se decidi di utilizzarla, però, propendi per un’immagine adeguata e professionale. Scegli una foto recente, in primo piano, con un’espressione opportuna e senza elementi di disturbo; assicurati, infine, che la foto sia di qualità soddisfacente e ben centrata.
E, soprattutto, non commettere mai questi errori.

InfoJobs non controlla preventivamente i commenti che vengono pubblicati in questa sezione. Confidiamo nel rispetto e buonsenso di ciascuno. Vi chiediamo di segnalare a candidati@infojobs.it eventuali commenti inopportuni, che verranno prontamente rimossi.